Bentornato Zeljko! Il Partizan e il suo mercato faraonico

IMG-20210628-WA0028“Certi amori fanno dei giri immensi e poi ritornano…” cantava nel 1991 Antonello Venditti nella sua celebre canzone “Amici Mai”. Non c'è brano più azzeccato per il ritorno di coach Zeljko Obradovic sulla panchina del Partizan Belgrado. Infatti, dopo l'anno sabbatico l'allenatore serbo ha voluto ripartire proprio da dove aveva cominciato esattamente trent’anni fa (1991). Dopo un lungo corteggiamento, Zelimir Obradovic ha accettato la proposta triennale ed pronto per questa seconda avventura con il Partizan.

Nella conferenza stampa di presentazione (qui la foto esclusiva di SM), l'ex Fenerbahce è stato molto chiaro: "Dobbiamo cercare di riportare il Partizan in Eurolega e non solo per un anno, ma per molto tempo. Vorrei che l’Eurolega riconoscesse che in Serbia ci sono club che fanno molto per il basket europeo, e che ci devono essere più club con licenza pluriennale”.

IL CAMMINO IN EUROCUP - Nella stagione 2021-22, la compagine serba disputerà l'Eurocup. Sono stati diramati i due gironi con le 20 squadre che si contenderanno la vittoria finale. I serbi sono stati inseriti nel gruppo A insieme a: Dolomiti Energia Trento, Lokomotiv Kuban Krasnodar, Morabanc Andorra, Joventut Badalona, Lietkabelis, Boulogne Metropolitans 92, Turk Telekom Ankara, Hamburg Towers e Slask Wroclaw. Non sarà per nulla semplice arrivare fino all'atto finale, perché a differenza degli anni passati dopo la regular season (con una formula da 18 partite che rischiano di allungare la competizione) si giocheranno i quarti di finale, le semifinali e la finale in gara secca da "win or go home". Ed allora tutto diventa più spettacolare per i tifosi, un po’ meno per gli addetti ai lavori che non dovranno farsi impreparati quando la palla peserà un po’ di più.

leggi anche: Sette italiane in Europa. Brescia e Fortitudo assenti

MERCATO, PARTIZAN SCATENATO – Dopo la firma di Obradovic, ecco che piano piano la squadra ha cominciato a prendere forma. Infatti, si è cominciati subito con un bel colpo di mercato: Kevin Punter, il nativo del Bronx dopo un'ottima stagione con la maglia dell'Olimpia Milano ha deciso di non rinnovare con i milanesi ed ha accettato la proposta biennale del Partizan. Poi è stato il turno di Aleska Avramovic, altra conoscenza del nostro campionato (Openjobmetis Varese) che ha firmato anche lui un contratto di due stagioni. Il terzo nuovo volto dei serbi è stato un altro ex Milano, ovvero Zach LeDay. L'ex Zalgiris Kaunas, nonostante avesse ancora un altro anno di contratto, è uscito dal contratto con Milano per volere dello stesso club biancorosso ed ha firmato con la compagine serba. E poi è arrivata la firma anche del lettone Rodions Kurucs (Nets, Houston e Bucks) per due stagioni.

Nel corso di queste settimane è stato accostato anche il nome di Vlado Micov, ma al momento non è arrivata nessuna ufficialità a riguardo. Vedremo se nelle prossime settimane un altro ex Olimpia Milano andrà a Belgrado alla corte di Obradovic.Intanto, è tornato il re, godiamoci il ritorno di Zelljko!

leggi anche: AX, ecco Melli e Daniels. L?asticella resta sempre alta

Lorenzo Lubrano

ph: Marco Brondi - Ciamillo/Castoria (esclusiva SM)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.