banner sito COL 950x350

x

Torino si rilancia. Sassari, via Esposito, ecco Pozzecco

McAdoo fiat torinoTorino vince, il Banco salta, ovvero la panchina della Dinamo. E' di queste ore la decisione di Vincenzo Esposito di dimettersi dalla guida di Sassari. Il presidente Sardara, "a malincuore", ha accettato la decisione. Esposito lascia la squadra all'ottavo posto in classifica, qualificata alla Coppa Italia e ai play off di Fiba Europe Cup. Paga però le ultime tre sconfitte consecutive in campionato e qualche affermazione che forse alla dirigenza non è piaciuta soprattutto sulla situazione infortunati.

Al suo posto, un pò a sorpresa, Gianmarco Pozzecco, istrionico condottiero di tante squadre, da Varese alla Fortitudo Bologna, che è già in città e molto probabilmente condurrà l'allenamento serale. Subito un banco di prova importante, venerdì pomeriggio il quarto di finale di Coppa Italia contro Venezia. L'anno scorso Galbiati subentrò a Recalcati quattro giorni prima e poi vinse in finale contro Brescia. Una similitudine che a Sassari non dispiace affatto.

L'ultima uscita di Esposito a Torino è coincisa con una secca sconfitta. Da qui, anche, la decisione di lasciare il timone della Dinamo. La Fiat è esplosiva già dal primo quarto, con grandi soluzioni da tre e spettacolo assortito in attacco, nonchè un ottimo atteggiamento difensivo. Dal cocktail scaturisce il 33-20 dopo i primi 10 minuti. Torino prova ad aprire ancora di più il solco nel secondo quarto (47-29) ma qualche imprecisione gialloblù e una maggior produttività in attacco dei giocatori targati Dinamo, Smith su tutti, tengono in equilibrio il match (57-46) dopo i primi 20 minuti.

Altro quarto di spessore e spettacolare per la Fiat Torino che trova attacco e difesa e chiude a +21 a 10 minuti dalla fine (81-60). Ancora spettacolo offerto dalla Fiat Torino che colpisce in attacco e resiste in difesa, per il 102-83 finale. Cinque uomini in doppia cifra, su tutti Jaiteh con 18 punti e 12 rimbalzi e Hobson con 12 punti e ben 10 assist. Tripudio anche per i 1000 assist in Serie A del capitano Poeta, anche lui in doppia cifra di punti.

AUXILIUM, LA SITUAZIONE SOCIETARIA - Proseguono intanto gli incontri tra Forni e gli esponenti del gruppo Leonis interessati all'acquisizione dell'Auxilium, senza però avanzamenti decisivi in una trattativa che potrebbe svilupparsi per gradi (prima con l'affiancamento sotto forma di sponsorizzazione per la parte finale di questa stagione, poi l'opzione di acquisto in caso di salvezza) in attesa dell'auspicato sì per il rinnovo della sponsorizzazione da parte di Fiat, condizione inderogabile posta dall'acquirente per finalizzare il passaggio di proprietà. Fino a quando non arriveranno nuove risorse, a questo punto sicuramente dopo la pausa per la Coppa Italia, sono esclusi interventi sul mercato.

E' tornato in Italia Tre Holder per le visite di controllo in vista della ripresa dell'attività: il playmaker statunitense è sotto contratto con l'Auxilium fino al 2020, che non può però vistarlo per la stagione 2018-19, e dovrà dunque trovargli collocazione fino al 30 giugno. "Ora è importante non dissipare questo grande patrimonio rappresentato dal marchio Auxilium in serie A. Personalmente sto lavorando in questa direzione, senza curarmi di chi sta diffondendo notizie false e seminando odio - ha scritto il presidente Forni ai tifosi qualche giorno fa -. Per amore della maglia sto cercando chi possa aiutare tutti noi tifosi della Fiat Torino Auxilium a portare avanti il sogno". Un sogno che rischia di diventare un incubo se non si corre subito ai ripari e possibilmente con idee chiare per un periodo a più a lungo respiro.

Marino Petrelli

ph: Fiat Torino Auxilium

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.