Esclusiva SM, Smith: "Ho seguito il consiglio di Randle"

Presentazione Donta SmithE’ arrivato in corsa ma si è subito inserito nei meccanismi di squadra, risultando un innesto prezioso. Ama scoprire angoli sconosciuti di Brindisi e conserva bei ricordi di ogni posto dove ha giocato. Si dice “eccitato di giocare in un palazzetto piccolo ma molto rumoroso e coinvolgente”. Donta Smith si racconta in esclusiva su Supporter’s Magazine.

- Sei arrivato a Brindisi a stagione iniziata, ma il tuo impatto in campo è stato subito positivo. Raccontaci questi primi due mesi in maglia biancoazzurra
“Ottimo approccio e impatto con il club e i miei compagni. Sono tutti bravi ragazzi e c’è uno staff preparato che lavora tutti i giorni. Ora abbiamo preso fiducia e le cose vanno molto meglio dal punto di vista dei risultati”.

- Il tuo arrivo e il ritorno di Nic Moore hanno cambiato la squadra. Quali sono le tue caratteristiche e come ti trovi in questo sistema di squadra, anche con il cambio di allenatore?
“Le mie caratteristiche penso si vedano in campo, sono contento del rendimento che stiamo avendo e delle partite che siamo riusciti a portare a casa anche se qualcuna ci è sfuggita davvero di un soffio”.

- Brindisi ti è stata consigliata dal tuo amico Brian Randle. Quanto ha contato il suo giudizio?
“Brian è un amico e ci parlo spesso. L’ho fatto anche prima di accettare l’offerta raccontandomi quanto era stato bene nei mesi in cui è stato qui a Brindisi. Il suo giudizio positivo mi ha aiutato a prendere ancor più velocemente la scelta di firmare”.

- Dopo il college, due stagioni in Nba poi hai girato molte squadre e molti paesi. Cosa ti porti nella tua valigia come esperienza professionale e dei posti in cui hai vissuto?
“Ogni esperienza è preziosa e devi saper ricavare il meglio da staff, coach e compagni. Niente è dovuto e tutto è conquistato! Non puoi fermarti troppo a riflettere, devi concentrarti e sfruttare al massimo il tempo che hai, sia in campo che fuori. Solo così puoi non avere rimpianti”.

leggi anche: esclusiva SM, Moore torna a Brindisi

- Due stagioni in Bulgaria, con un titolo, e quattro in Israele, con due scudetti, ti hanno fatto definitivamente conoscere a livello europeo. Sono le esperienze più importanti della tua carriera?
“Come già detto ogni esperienza è stata fondamentale e importante. Certo, quando vinci tutto viene amplificato, ma porto bei ricordi anche di luoghi e squadre in cui non abbiamo portato a casa trofei a fine stagione”.

- Hai giocato anche in nazionale venezuelana, cosa significa per un giocatore vestire la maglia di un paese dove non si è nati?
“E’ una bellissima emozione ed è molto diverso rispetto alla routine settimanale e alla gare con i club”.

- Torniamo alla Happy Casa. Nelle ultime settimane, c’è stata un’inversione di tendenza e ora l’ultimo posto è “lontano” quattro punti. Da dove passa la salvezza?
“Da ogni partita che giocheremo da qui alla fine della regular season. Abbiamo dimostrato di giocarcela e di saper vincere anche fuori casa e dobbiamo continuare con questo piglio sfrontato. Sappiamo di avere buone qualità e dobbiamo sfruttarle fino in fondo”.

- In queste settimane affronterete le prime della classifica, dove e come si possono fare punti?
“Non è questione di posizioni in classifica ma di approccio e ritmo di partita domenica dopo domenica, indipendentemente dal tipo di avversario che incontri”.

- Fuori dal campo cosa ti piace fare, quali sono i tuoi hobbies?
Mi piace visitare la città, andare in giro e scoprire luoghi sconosciuti”.

- Il giorno del tuo arrivo hai detto di essere stato accolto a braccia aperte e stai ripagando in pieno la fiducia che la società ti ha accordato. Ora cosa vuoi dire anche ai tifosi che ti apprezzano tanto?
“E’ molto eccitante giocare in casa davanti ai nostri tifosi, in un palazzetto piccolo ma molto rumoroso. Ogni volta è una bellissima sfida e non vedo l’ora di scendere in campo per vincere tutti insieme”.

leggi anche: Esclusiva SM, Lalanne: amo Brindisi, sogno l'Nba

Marino Petrelli

ph: Michele Longo (Ciamillo/Castoria)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.