banner sito COL 950x350

x

Brindisi, dicembre mese decisivo

Scritto da Redazione on . Postato in Il direttore

Brindisi - BresciaDue settimane senza campionato, ma con tante notizie da raccontare. Ci eravamo lasciati con le quattro vittorie consecutive della Happy Casa spezzate dalla brutta partita a Varese. Capita, dopo un mese a palla, trovare un’avversaria più motivata. Nessun dramma, ora si apre un dicembre che potrà essere decisivo per le sorti della squadra brindisina, che giocherà tre partite in casa, quattro compresa quella della vigilia dell’Epifania contro Avellino, e probabilmente saranno decisive per l’accesso alle Final Eight di Coppa Italia. Contro Reggio Emilia, un cantiere aperto e alla ricerca di una nuova identità dopo i tagli di Ledo e Butterfield, la prima di una serie di battaglie (sportive) che diranno realmente di che pasta è fatta la squadra di coach Vitucci. Vincere sarebbe già un’ottima base di partenza in questo mese di fuoco.

Senza il campionato, spazio alla Nazionale. Ne parliamo all’interno del giornale con una pagina dedicata con foto e un nostro commento. Qui vogliamo sottolineare l’interesse che la squadra riveste e quanto importante sarebbe la qualificazione ai Mondiali 2019 per tutto il movimento. Manchiamo dal 2006, è arrivato il momento di tornarci. Sarebbe un successo di Meo Sacchetti, che qui a Brindisi non ha espresso forse tutto il suo potenziale come allenatore, e di un gruppo senza stelle. Già, perché a causa di un assurdo intreccio dei calendari tra Eurolega e Fiba, le nazionali hanno dovuto fare a meno dei giocatori impegnati in Europa. Un pasticcio conosciuto da tempo e a cui l’Eurolega non ha voluto porre rimedio. Peccato, l’entusiasmo per la nazionale visto di persona a Brescia merita di più e di meglio.

NEXT GEN CUP, VETRINA PER LE UNDER 18 - Nella pausa per la nazionale, una bella finestra è stata quella della Next Gen Cup, il torneo voluto dalla Lega Basket per le squadre Under 18 delle partecipanti in Serie A. Si sono viste belle partite, Brindisi se l’è giocata, vincendo la prima partita contro la Virtus Bologna con Vincenzo Taddeo in gran spolvero e cedendo le altre due contro Pesaro e Avelino. Con un pizzico di fortuna in più, si sarebbe potuto centrare l’obiettivo delle F8 che si giocheranno in concomitanza con quelle di Coppa Italia a Firenze.Un torneo che può però servire alla squadra brindisina per fare esperienza e capire quali sono i punti di forza delle altre squadre e colmare il gap molto presto. Siamo entrati nel mese delle feste per eccellenza. In campo auspichiamo le vittorie, fuori siamo pronti per alcune belle sorprese sul giornale, che scopriremo a breve. Anche da noi il Natale sarà spettacolare!

Marino Petrelli

ph: Michele Longo (Ciam/Cast)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.