Trento e Reggio prime nell'utilizzo di U23 e U26

Scritto da Redazione on . Postato in Blog

Trieste e Reggio Emilia sono le squadre che hanno incassato più premi per l'utilizzo degli atleti di formazione italiana eleggibili per la nazionale nelle categorie Under 26 e Under 23 incassando complessivamente 87.500 euro ciascuna dei 500 mila di montepremi. A seguire Treviso, Cantù e F. Bologna con 62.500 euro, Trento, Varese e Venezia con 37.500 euro e Pesaro con 25.000. La categoria U26 vedeva in lizza solo le sei società che hanno optato per la formula 5+5 (eccetto la retrocessa, ma Cantù aveva scelto il 6+6) mentre la categoria U23 era aperta a tutti e vedeva contare doppi i minuti degli atleti U21 e tripli quelli dei giocatori con almeno due anni di attività giovanile nel club che li ha impiegati.

La squadra che utilizza, in termini di minuti, maggiormente giocatori italiani è Trieste con 3143 complessivi alla fine della regular season (Alviti 642 minuti, Delia 557), seguita dalla Fortitudo Bologna con 2836 minuti e dalla Virtus Bologna con 2341 minuti ultima è Trento con 1279. Il giocatore più utilizzato è Marco Spissu con 822, seguito da Michele Ruzzier con 786, al terzo posto Nicola Akele con 778, quarto Stefano Tonut (miglior giocatore italiano, ma anche dell’intera lega) con 711, al quinto c’è Pietro Aradori con 710.

RED

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.